Elenco Galleria
PAGANINO Classic Set per Viola
Ottima set viola per studenti, 42,0 cm - 38,2 cm
569,00 Euro 349,00 Euro *
subito disponibile
PAGANINO Allegro Set per Viola
Solido set per studenti, 35,5 cm - 30,5 cm
519,00 Euro 249,00 Euro *
subito disponibile
PAGANINO Classic Viola
Ottima viola per studenti
419,00 Euro da 279,00 Euro *
subito disponibile
PAGANINO Allegro Viola
Bellissima viola da studenti
389,00 Euro 279,00 Euro *
subito disponibile
PAGANINO Allegro Set per Viola
Solido set per studenti, 42,0 cm - 38,2 cm
519,00 Euro 279,00 Euro *
subito disponibile
PACATO Student set di viola
Set di strumenti, misure 31,0 cm - 42,0 cm
595,00 Euro *
subito disponibile
PAGANINO Allegro Viola
Bellissima viola da studenti
389,00 Euro 259,00 Euro *
subito disponibile

Non avete trovato quello che cercavate?

Siamo lieti di aiutarvi

Invia una richiesta di ricerca >

Acquistare una viola - A cosa bisogna prestare attenzione?

Per l'acquisto di una viola si applicano gli stessi criteri di un violino: lo strumento deve essere realizzato con componenti di alta qualità, lavorati con cura e accuratamente preparati per essere suonati. Poiché le viole sono disponibili in diverse dimensioni, è importante trovare lo strumento giusto per se stessi. In generale, si può dire che gli strumenti più grandi hanno anche un volume sonoro più grande. Allo stesso tempo, sono più difficili da suonare poiché gli intervalli di tono sono più lontani e lo strumento è più grande, pesante e ingombrante. I musicisti amatori spesso optano per viole più piccole (ad esempio lunghezza del corpo di 39,5 cm), mentre una grande viola è lo strumento tipico per solista.

Qual è il prezzo di una viola?

Per avere una buona viola non è necessario spendere 45 milioni di euro. Questo è il prezzo di partenza che è stato offerto all'asta nel 2014 per il più costoso strumento al mondo, la viola Stradivari "Macdonald". All'epoca non si è trovato un acquirente per questa somma sostanziosa. Una viola per iniziare è già disponibile al di sotto di 1000 euro. È importante che uno strumento a corde del genere, che di solito proviene da una produzione di serie, venga lavorato da un esperto e reso pronto per l'esecuzione. I set completi sono utili per iniziare e sono molto più convenienti dell'acquisto delle singole componenti, oltre alla viola o al violino, includono anche l'arco e la custodia, a volte anche la spalliera e la colofonia.

Ha senso comprare una viola usata?

Un budget ridotto o il desiderio di fare un affare speciale fanno spesso sorgere la domanda se si debba acquistare una viola usata. Sul mercato si trovano sempre buoni strumenti ad arco usati, ma poiché un principiante non è in grado di valutare se si dovranno sostenere costi di assistenza o anche se è necessaria una revisione generale, non si dovrebbe prendere una decisione d'acquisto di questo tipo, se non altro, senza la consulenza di un esperto.

Cosa distingue la viola dal violino?

A volte sono solo pochi centimetri di lunghezza del corpo a distinguere la viola dal violino. Ma a livello di suono ci sono mondi tra i due strumenti: il suono chiaro e luminoso del violino, di solito la voce melodica nell'insieme, è in contrasto con il suono più scuro, leggermente malinconico e toccante della viola. Come strumento di alto registro, la viola ha spesso il compito di accompagnare la voce principale nell'orchestra, ma durante i concerti solistici dimostra anche ciò che è in grado di fare. Strutturalmente, la viola si distingue dal violino non solo per la lunghezza, ma anche per le fasce più alte, che danno luogo al suono più pieno e profondo. La corda C è la corda più grave, mentre manca la corda E, la corda più alta del violino. Le altre tre corde (A, D e G) sono condivise da entrambi gli strumenti.

Cosa significano le dimensioni di una viola?

Quando si parla di dimensioni di una viola, è importante prestare attenzione a ciò di cui si sta parlando: da un lato c'è la dimensione del corpo dello strumento, a volte indicata in centimetri, spesso in pollici. Ad esempio, il corpo di una viola da 16 pollici è lungo circa 40,5 centimetri, che è una dimensione comune per i giocatori adulti. L'altra indicazione si riferisce alla misura, ovvero la lunghezza delle corde vibranti, misurata tra il ponticello e il ponte superiore. Questa lunghezza è indipendente dalla dimensione del corpo, il che significa che ci sono viole di grandi dimensioni con misure più corte e viole di dimensioni più piccole con misure più lunghe. In altre parole, per dimensioni simili, la lunghezza della misura di due viole può essere diversa. Una misura più corta è più comoda da suonare. Non farsi confondere dalle misure di lunghezza: la misura di una viola può essere simile alla lunghezza del corpo di una violino da 4/4 (circa 35,5-36 cm).

Ho bisogno di una custodia speciale per la mia viola?

Insieme al nuovo strumento, si dovrebbe acquistare anche una custodia per viola abbinata. Questo è importante per un trasporto sicuro alle lezioni, alle prove o ai concerti. Anche a casa, la custodia per viola è un luogo adatto per riporre lo strumento; in essa, la viola è protetta da polvere, sbalzi di temperatura e danni. Poiché non esiste una misura standard per le viole, è consigliabile acquistare una custodia per viola regolabile. Grazie a una sorta di slitta, il supporto imbottito all'interno della custodia può essere regolato esattamente in base alle dimensioni dello strumento. Alcuni produttori offrono le loro custodie anche in diverse dimensioni. Poiché le custodie per viola sono più grandi di quelle per violino, il vantaggio è che si possono riporre gli spartiti molto meglio nello scomparto del coperchio di una custodia rettangolare che nella più stretta custodia per violino.

Come si accorda una viola?

Come il violino, il viola è accordato in quinte, il che significa che la distanza tra le quattro corde è di cinque toni ciascuna. Le denominazioni delle corde sono la, re, sol, do, dove do è il tono più basso. Il suono del viola è così adattabile che può assumere il suono di violoncelli (in profondità) o di violini (in altezza) a seconda della combinazione..

Di quali parti è composta una viola?

Le parti della viola corrispondono a quelle della sorella minore, il violino: Il corpo è costituito da un fondo in acero, un top in abete rosso e le costole (pareti laterali), il manico così come la coclea e il ponte sempre in acero. L'ebano duro è il materiale preferito per la tastiera. All'interno della viola o del violino si trova la tavola armonica, un piccolo legno rotondo di abete rosso con una funzione importante: la tavola armonica trasmette le vibrazioni delle corde dal ponte e dalla tavola al fondo.

È difficile passare dal violino alla viola?

Chi ha già dimestichezza con il violino potrà ricavare scale o semplici brani dalla viola senza molte difficoltà. Le diverse diteggiature e posizioni della viola corrispondono a quelle del suo strumento gemello più piccolo. Bisogna prima abituarsi alla postura, il braccio è chiaramente più teso a causa della maggiore lunghezza, la distanza tra le dita è maggiore. Per molti principianti, l'apprendimento della chiave di viola è l'ostacolo più grande. La chiave di contralto o di viola viene utilizzata in modo che la gamma della viola nella notazione non richieda così tante linee ausiliarie. All'inizio poco familiare, si può progredire rapidamente se lo si elabora sistematicamente nota per nota. Una caratteristica particolare del suonare la viola è anche la produzione di un suono leggermente diverso, poiché la corda vibrante più lunga e pesante richiede una tecnica d'arco diversa da quella del violino. Chiunque abbia scoperto la viola come proprio strumento, dopo i primi riusciti 'tentativi di camminata' sul nuovo strumento, scoprirà che queste caratteristiche speciali della viola presentano nuovi compiti gratificanti.

Un bambino può iniziare subito con la viola? O sarebbe meglio imparare prima il violino?

Simili ai violini, le viole sono disponibili anche in piccole dimensioni, in modo che i bambini possano iniziare a suonare direttamente la viola. Per l'esperienza sonora è importante che si tratti di viole "vere", cioè di strumenti con note più alte. I violini di piccole dimensioni, incordati solo con corde di viola, di solito suonano in modo poco convincente. Per il piccolo violista vale ciò che in seguito sarà un segreto aperto anche per i musicisti amatoriali adulti: i bravi violisti sono rari e quindi benvenuti nell'orchestra o nell'ensemble della scuola. Ma anche iniziare con il violino e poi passare alla viola è un percorso comune a molti solisti di successo.

Quali sono gli spartiti della viola?

Chi impara a suonare il viola oggi non deve temere di esaurire il repertorio. Si è spesso discusso del fatto che in passato il repertorio per viola si limitava principalmente alla musica d'orchestra e da camera. Fino al 20° secolo, c'era poca letteratura solistica per viola, ma ci sono comunque opere importanti come il Concerto per viola in sol maggiore di Georg Philipp Telemann o il Concerto per viola in re maggiore di Franz Anton Hoffmeister e sempre opere interessanti, finora poco suonate. Oltre alla musica classica, c'è una vasta gamma di spartiti per viola. Che si tratti di musica per film, musical, rock & pop, jazz, blues e tango o klezmer e folk, c'è qualcosa per ogni gusto.